TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO X - ISSN 2037-6545
 
  Print Page
  • HOME
  • Notizie
  • Rifiuti
  • IN MATERIA DI ABBANDONO DEI RIFIUTI LA RESPONSABILITÀ DEL PROPRIETARIO DEL FONDO NON È OGGETTIVA MA DOLOSA O COLPOSA




































In materia di abbandono dei rifiuti la responsabilità del proprietario del fondo non è oggettiva ma dolosa o colposa

La responsabilità ex art. 192 d.lgs. 152/2006 in materia di abbandono di rifiuti, non è oggettiva, ma dolosa o colposa; quanto alla responsabilità del proprietario del fondo demaniale l'obbligo di diligenza va valutato secondo criteri di ragionevole esigibilità, con la conseguenza che va esclusa la responsabilità per colpa anche quando sarebbe stato possibile evitare il fatto solo sopportando un sacrificio obiettivamente sproporzionato; in tale ottica la mancata recinzione del fondo, con effetto contenitivo dubitabile, atteso che non sempre la presenza di una recinzione è di ostacolo allo sversamento dei rifiuti, non può costituire di per sé prova della colpevolezza del proprietario, rappresentando la recinzione una facoltà e non un obbligo.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 





































Powered by Next.it