NOTIZIARIO QUOTIDIANO IN FORMATO DIGITALE ISSN 2037-6545 (ANNO XII) 
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami
 
  Print Page


























Per sanzionare gli abusi edilizi su suolo pubblico non rileva che si tratti di area demaniale o appartenente al patrimonio statale o degli enti locali

La costruzione di opere abusive su suolo pubblico costituisce illecito ancora più grave rispetto ai fenomeni di abusivismo su aree private. Infatti, l'ordinanza di demolizione ai sensi dell'art. 35 del D.P.R. n. 380 del 2001 è adottata nell'esercizio del potere sanzionatorio dell'ente, il cui presupposto è la pubblicità del suolo non rilevando che si tratti di area demaniale o appartenente al patrimonio statale o di enti locali, mentre il fondamento del potere sanzionatorio deriva pur sempre da un illecito edilizio, che realizzato su suolo pubblico risulta ancor più grave che se commesso su suolo privato, e non anche da esigenze di salvaguardare specificamente la proprietà demaniale.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 



























Powered by Next.it